certificazioni qsm

Accreditamento dei centri trasfusionali

La Medicina Trasfusionale, ancorata nel cuore della medicina d’urgenza e chirurgia, si erge come un pilastro cruciale nella gestione del ciclo vitale del sangue. Questo campo, che abbraccia la donazione, l’analisi, la preparazione, la conservazione e la trasfusione di emocomponenti ed emoderivati, è parte integrante del Sistema Sanitario Nazionale italiano. Guidato da principi quali la donazione volontaria, l’autosufficienza regionale e nazionale e la gratuità per tutti i cittadini, il settore trasfusionale assume un ruolo insostituibile nella salvaguardia della vita.

Il Quadro Normativo: Legislazione a Supporto della Sicurezza

La legge italiana del 2005, n. 219, ha delineato un nuovo corso per le attività trasfusionali, introducendo organi di coordinamento e stabilendo i Livelli Essenziali di Assistenza. Le normative europee, in particolare la direttiva 2002/98/CE, hanno esercitato un’influenza significativa, spingendo il sistema italiano a continuare ad adeguarsi per garantire uniformità negli standard di qualità e sicurezza. Il decreto legislativo del 2018 ha rappresentato un ulteriore passo avanti nella direzione della qualità e sicurezza del sistema trasfusionale.

Qualità e Sicurezza: Un Futuro Protetto dalle Normative

Il decreto del 2015 sulle “Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti” è stato progettato per allineare le normative alle scoperte scientifiche e alle direttive europee. L’ampia portata di queste disposizioni spazia dalla fase iniziale della donazione volontaria fino all’utilizzo degli emocomponenti, ponendo una particolare enfasi sulla prevenzione di reazioni avverse e sulla sicurezza durante il processo di trasfusione.

Accordo Stato-Regioni: Un Viaggio di Riqualificazione e Uniformità

Gli accordi tra Stato e Regioni hanno sottolineato l’importanza dell’aderenza alle normative nazionali ed europee relative a sangue, emocomponenti e farmaci emoderivati da plasma nazionale. Inizialmente programmata per il 31 dicembre 2014, la riqualificazione ha subito una proroga fino al 30 giugno 2015. L’Accordo del 2015, oltre a stabilire tariffe uniformi a livello nazionale per emocomponenti e medicinali emoderivati, ha favorito efficienza economica e sostenibilità.

Novità Normative del 2021: Un Salto Avanti per la Sicurezza Trasfusionale

L’aggiornamento del 2021 dell’Accordo Stato-Regioni è un capitolo cruciale nella storia della Medicina Trasfusionale in Italia. Nuovi requisiti, basati sulle più recenti normative, sono stati introdotti con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente la sicurezza lungo il percorso dalla donazione alla trasfusione. Il Centro Nazionale Sangue, agendo da guida, fornisce guide interpretative e audit per facilitare la comprensione e l’implementazione di questi nuovi standard. Questo impegno incessante per la sicurezza e la qualità non solo riflette l’evoluzione dinamica della Medicina Trasfusionale in Italia, ma getta le basi per un futuro di progressi costanti e duraturi.